MestreToday

Nuova ztl a Mestre: l'area "antidegrado" si allarga fino a via Circonvallazione

Dopo via Mestrina, la ztl verrà estesa anche in via Verdi e via Mazzini. I lavori dovrebbero durare non più di un mese per far divenire l'intera zona area pedonale.

Il piano di riqualificazione punta dritto sull'obiettivo antidegrado, ed è con la zona a traffico limitato che la giunta Brugnaro vuole raggiungere questo scopo. Come riportano i quotidiani locali infatti, dopo via Mestrina, la ztl in terraferma verrà estesa anche in via Verdi e via Mazzini. I lavori dovrebbero durare non più di un mese per far divenire l'intera zona, fino al limite di via Circonvallazione, area pedonale.

I tempi sono stati confermati dallo stesso assessore alla Mobilità Renato Boraso. In soli 30 giorni quindi via Verdi, via XX Settembre e via Mazzini torneranno ad essere zone a traffico limitato, con l'acccesso consentito solamente ai resdenti. Il motivo principale di quest'azione, così come la decisione di rendere pedonale il tratto di via Mestrina, arriva proprio per "abbattere" il degrado.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre l'assessore Renato Boraso ha dichiarato ai quotidiani locali che la decisione d'estendere l'area ztl sarebbe avvenuta dopo diverse proteste da parte dei residenti. Aree pedonali per estendere il controllo, in attesa dell'assunzione dei nuovi vigili urbani. Dovrebbero essere 70 infatti i nuovi agenti che dovrebbero entrare in servizio non appena il Governo darà una risposta positiva allo sblocco del patto di stabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Coronavirus, i dati aggiornati del 26 marzo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento