MestreToday

Rapina in tabaccheria: nella fuga lancia a terra i soldi per distrarre i passanti

Il colpo mercoledì sera in via Poerio. Il bandito è stato arrestato in tre minuti dalla polizia

Rapina con pistola in tabaccheria, via Poerio: è questa la segnalazione che alle 18.15 di ieri è arrivata al 113. Il tempo di avvisare le pattuglie e in tre minuti gli agenti sono riusciti ad arrestare il bandito. L’uomo, K.G., albanese di 30 anni, ha già alle spalle un passato criminale violento: pluripregiudicato, è già noto alla squadra mobile di Venezia che lo aveva arrestato nel 2008 come responsabile, con un complice, dell’omicidio di una giovane prostituta ungherese il cui corpo, subito dopo, era stato gettato fuori dal loro furgone sull’autostrada A4 direzione Portogruaro ed era stato trovato straziato, investito dei mezzi pesanti in transito.

Ieri pomeriggio il giovane è entrato in tabaccheria, puntando una pistola alla tempia del titolare, minacciando la compagna, e facendosi consegnare l’incasso di circa mille euro in contanti. Le urla della donna hanno però attirato i passanti, che hanno chiamato il 113, mentre il rapinatore è fuggito lanciando del denaro per distrarre i passanti e togliendo il cappello di lana dalla testa nel tentativo di confondersi nella folla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i tentativi, però, sono stati vani: l’uomo, a tre minuti dalla chiamata al 113, è stato circondato dagli agenti delle volanti, che lo hanno immediatamente bloccato e perquisito: addosso gli è stato ritrovato l’incasso portato via, nonché la pistola utilizzata, che è risultata essere un’arma giocattolo, ma con canna di alluminio e priva di tappo rosso. K.G. attualmente si trova in carcere in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto prevista per domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • Aggiornamenti serali su contagi e ricoveri in provincia di Venezia e in Veneto

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento