MestreToday

Inaugurata la nuova sede della polizia ferroviaria di Mestre VIDEO

Il questore: «Bel segnale di attenzione verso gli operatori e i cittadini». In un anno oltre 10mila persone identificate

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

«In tre mesi ho partecipato a due inaugurazioni: la sede di Padova e quella di Mestre. Un bel segnale di attenzione verso gli operatori, i cittadini e la comunità». A parlare è il questore di Venezia, Vito Danilo Gagliardi, al taglio del nastro dei nuovi uffici della polizia ferroviaria di Mestre. Una sede «con servizi migliori, un ufficio totalmente rinnovato pur mantenendo la struttura e che consentirà di lavorare con maggiore tranquillità», dice Manuela De Bernardin, dirigente del compartimento polfer del Veneto. «Un ufficio decoroso trasmette anche sicurezza ai cittadini», aggiunge il prefetto Vittorio Zappalorto, che martedì mattina ha partecipato all'inaugurazione, alla quale era presente anche la presidente del consiglio comunale Ermelinda Damiano. 

I numeri del 2018

Gli agenti, in quell'ufficio, lavorano 24 ore su 24. Solo nel 2018 la sezione ha impiegato 2.264 pattuglie in stazione e 194 a bordo dei treni che hanno identificato 10.510 persone e ne hanno arrestate e denunciate 162. Una settantina, invece, sono state le multe per violazioni al regolamento di polizia ferroviaria, 16 sanzioni per violazioni del codice della strada e 35 del Tulps. Una trentina, infine, i provvedimenti di allontanamento della stazione e dieci i Daspo urbani, soprattutto nei confronti dei portabagagli abusivi. 

«La Polfer si è evoluta negli anni»

«Questi nuovi uffici non sono fini a se stessi ma sono anche un modo per rendere il servizio maggiormente rispondente alle aspettative - dice il direttore centrale delle specialità della polizia di Stato, prefetto Roberto Sgalla -. La polfer è una specialità che negli anni si è evoluta anche perchè il mondo delle ferrovie è cambiato. Le stazioni sono diventati luoghi di socializzazione». Soddisfazione per la nuova sede anche da parte dell'Fsp Polizia di Stato: «Era da tempo che a livello sindacale si denunciava la situazione e finalmente si è provveduto a sistemare gli uffici operativi. Unica nota dolente, secondo noi, sono state le ferrovie. Si auspicava che aprissero i cordoni della borsa e concedessero alla polfer anche i locali che prima erano occupati da Italo per unificare l'ufficio operativo con l'ufficio comando, che ora si trova in una palazzina vuota - spiegano -. L'Fsp Polizia di Stato lancia un appello al sindaco per destinare quella palazzina alla polfer. Intanto, ringraziamo il comandante della polfer di Mestre, il sostituto commissario Giorgio Sanna, per l'impegno profuso al raggiungimento di questo risultato». Nella mission della polfer c'è anche tanta «prossimità»: nel 2018 sono stati rintracciati 20 minori che si erano allontanati dai genitori o dalle case famiglia e sono state soccorse due persone vittime di gravi infortuni o colte da infarto. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Attualità

    È un'acqua alta eccezionale: raggiunti i 156 centimetri, Venezia allagata | VIDEO

  • Sport

    Gli atleti della Venice Marathon alle prese con l'acqua alta VIDEO

  • Meteo

    Acqua alta record a Venezia, le immagini con la marea oltre i 150 centimetri

  • Cronaca

    Aereo precipita, due morti a Caorle | VIDEO

Torna su
VeneziaToday è in caricamento