MestreToday

Chiuso "bordello" con trans e prostitute in pieno centro a Mestre

Blitz degli agenti della Municipale in un appartamento in corso del Popolo sorprendendo l'abitazione a luci rosse in piena attività. In manette la maitresse, una 28enne ungherese

Corso del Popolo a Mestre

Un bordello in pieno centro a Mestre, con prostitute e trans. Gli uomini del Nucleo di polizia giudiziaria della polizia municipale di Venezia l'hanno scoperto mercoledì sera con un blitz effettuato non appena un cliente era uscito dall'appartamento. Sono entrati e hanno scoperto sei persone pronte a vendere il proprio corpo. In manette la maitresse, che, al momento dell'ingresso degli agenti, era intenta a gestire la struttura a luci rosse.

Si tratta, come riportano i quotidiani locali, di una 28enne di nazionalità ungherese, che sfruttava prostitute e trans provenienti dall'Est Europa. Ora dovrà rispondere di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore Francesca Crupi, e fanno parte di un'attività più ampia della polizia municipale per combattere lo sfruttamento della prostituzione in territorio veneziano. La maitresse si trova agli arresti domiciliari, avendo due figli da mantenere.

Gli inquirenti sono stati messi sulla pista giusta da alcuni annunci web che pubblicizzavano quell'appartamento di corso del Popolo, caratterizzato dal classico viavai di clienti dei postriboli di questo tipo. Sequestrati preservativi e oggetti di piacere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento