MestreToday

Bomba sotto i binari della stazione di Mestre, il tram sembra "maledetto"

Durante i lavori di realizzazione del sottopasso tra Marghera e Mestre gli operai si sono imbattuti in un residuato bellico della seconda guerra mondiale all'altezza del binario 7

La bomba inesplosa

Non c'è pace per il tram. Per quello già "esistente", fermo ai box dopo la rottura di un giunto in piazza Barche il 2 ottobre scorso, e per quello che in futuro passerà attraverso il sottopasso ferroviario tra Mestre e Marghera. Nonostante a metà dicembre l'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo dichiarasse che "i lavori di scavo erano proseguiti senza alcun intoppo", il problema si è rivelato venerdì.

Gli operai, infatti, verso le 8.50 hanno trovato un ordigno bellico nell'area dei lavori, all'altezza del binario 6 e 7, a una profondità di circa sei metri. Una bomba d'aereo della seconda guerra mondiale. Sul posto verso le 14.30 il nucleo artificieri dell'Esercito, provenienti da Udine. Dei rilievi se ne stanno occupando la polfer di Mestre e le volanti della questura. Preoccupazione è stata espressa dal presidente di Pmv Antonio Stifanelli, che non appena ha ricevuto la notizia ha raggiunto il luogo delle operazioni.

Si tratta di un ordigno lungo 120 centimentri e largo 50 per 250 chili di tritolo. A qualche metro di distanza sono state trovate schegge di un altra bomba esplosa. L'area del sottopasso è naturalmente stata isolata. Possono accedervi solo il Genio militare e le forze dell'ordine. Il cantiere lunedì riprenderà i lavori normalmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento