MestreToday

Mestre: spacciava eroina sotto il cavalcavia della stazione, arrestato

Z.S., 30enne tunisino, sfruttava come base logistica per i suoi affari un ex edificio pubblico in disuso. Sotto al materasso nascondeva cinque grammi di droga pronta per la vendita

Aveva adibito un ex edificio della Provincia, ora dismesso, a base logistica per lo spaccio di eroina. Z.S., 30enne di origine tunisina, era riuscito a dar vita a un giro illecito molto attivo in via Rampa Cavalcavia a Mestre, nei pressi della stazione ferroviaria.

 

Il giovane, però, non ha fatto i conti con i carabinieri, insospettiti da quel viavai di persone in una zona poco frequentata. Durante gli appostamenti, gli stessi militari si sono sorpresi della quantità di clienti che venivano "soddisfatti" da Z.S.. Poi il blitz.

 

Lo spacciatore, di ritorno dopo una compravendita in una via secondaria poco lontano, alla vista degli uomini in divisa ha tentato di nascondere sotto un materasso una busta con all'interno sette involucri già pronti per essere venduti. Il mercato era talmente fiorente che il 30enne, senza fissa dimora ma stabilitosi stabilmente nel Veneziano, si era organizzato con un giaciglio di fortuna sotto al cavalcavia. Nel caso gli affari lo costringessero a passare la notte lì. Portato in caserma, è stato dichiarato in arresto e tradotto in carcere a Venezia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Badante si schianta con l'auto: aveva un tasso alcolemico di 3,33

Torna su
VeneziaToday è in caricamento