MestreToday

Attrice e voce storica delle radio di Mestre, morta a soli 53 anni Margherita Renier

Maestra per tante generazioni di bambini, è morta dopo una lunga malattia, che non le aveva mai tolto il sorriso dalle labbra. I funerali sabato alle 15 a Carpenedo

È stata una delle voci storiche delle radio di Mestre. Ma anche attrice di teatro e colonna portante di Venezia Ottocento, storico gruppo che ripropone il Gran Ballo in fedeli costumi d’epoca.  E, soprattutto, maestra per tante generazioni di bambini. È morta a soli 53 anni Margherita Renier, dopo una lunga malattia, affrontata con il sorriso, senza perdere il suo straordinario ottimismo e la sua vitalità.

Speaker radiofonica e attrice

Al pubblico mestrino era più nota come Margherita Cortesi, speaker e deejay radiofonica, prima sull’etere e poi sul web, anche come inviata alla Mostra del Cinema. Aveva riproposto lo spirito dell’epoca d’oro delle radio libere collaborando, nonostante la malattia, al progetto Radio Remind, serate con le voci storiche degli anni Ottanta. Non solo radio, anche danza, quella negli affascinanti e vaporosi costumi del ballo ottocentesco e tanto teatro, per pura passione, a riempire una vita vissuta in ogni suo attimo.

Una vita per l'insegnamento

Passione che metteva anche nel suo lavoro, quello di educatrice in vari nidi veneziani, tra cui il Gabbiano e la Coccinella, dove ha lasciato un tenero ricordo. Mamma e nonna giovanissima, lascia due figli, Matteo e Giulia, l’adorata nipotina Morgana e il compagno Antonio. L’ultimo saluto le verrà reso sabato nella chiesa di Carpenedo, alle 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • I benefici della cyclette, un attrezzo per tornare in forma in poco tempo

  • Il bar di Venezia che riapre con tutti gli impianti a prova di acqua alta

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

  • Cardiologie aperte: screening e visite gratuite all'ospedale di Mirano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento