MestreToday

"Vado dall'amica del cuore", 89enne fermato in contromano in tangenziale

L'anziano alle 22.30 di ieri è uscito dalla sua casa di Ca' Noghera ed è salito a bordo della sua Panda. A l'una è stato bloccato all'altezza della rotonda del Terraglio mentre rischiava un frontale

Aveva molta fretta di raggiungere la sua "amica del cuore", come ha raccontato al genero verso le 22e30. Il problema è che per farlo ha imboccato la tangenziale di Mestre contromano. Un 89enne residente in via Ca' Bortolato, in zona Ca' Noghera, ieri sera ha preso il cappotto ed è uscito di casa salendo a bordo della sua Fiat Panda. Dopo quasi un'ora e mezza senza sue notizie i familiari si sono decisi a chiedere aiuto alla polizia, preoccupati che fosse successo qualcosa di grave.

Gli agenti della sala operativa hanno allertato immediatamente i sanitari del Suem e gli agenti della Stradale, ma dell'89enne nessuna traccia. Almeno fino a l'una, quando alcuni automobilisti allarmati hanno telefonato alla Questura segnalando che una Panda stava percorrendo contromano la tangenziale di Mestre, in direzione Trieste. Il rischio di un incidente frontale era elevatissimo. Le forze dell'ordine hanno intercettato l'uomo vicino alla rotonda del Terraglio, all'altezza della sede dei vigili del fuoco. Fatto scendere, l'anziano era in evidente stato confusionale. Dopo aver verificato le sue condizioni di salute, gli agenti lo hanno quindi riaccompagnato a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento