MestreToday

Ai domiciliari, spaccia direttamente da casa: trovato con 1 chilo di hashish e "maria"

L'uomo, un 39enne di Campalto, si era reinventato pusher, dopo essere stato arrestato per reati contro il patrimonio. In casa 4mila euro in banconote di piccolo taglio

Ristretto ai domiciliari per reati contro il patrimonio, si era reinventato spacciatore. Rimanendo comodo tra le quattro mura di casa. Nel pomeriggio di venerdì, i carabinieri del Norm di Mestre hanno arrestato T.G., 39enne di Campalto. In casa nascondeva circa un chilo di stupefacente pronto per essere spacciato.

Spaccio da casa

L'uomo si era adattato alla propria vita da recluso, senza però rinunciare alla delinquenza. Aveva, di fatto, messo su un'attività piuttosto florida di spaccio " da asporto". I clienti arrivavano direttamente a casa sua, e lì avveniva la compravendita. A seguito di numerose segnalazioni da parte dei residenti in zona, i militari dell'Arma hanno deciso di monitorare la situazione anche in collaborazione con l'unità cinofila della polizia locale di Venezia. Dopo aver visto entrare ed uscire dal domicilio del 39enne diverse persone, molti dei quali noti assuntori, gli uomini in divisa hanno deciso di entrare in azione, perquisendo i locali dell'appartamento.

In arresto

L'ispezione, accurata, ha permesso di ritrovare 400 grammi di marijuana e 500 di hashish, pronte per essere spacciate, ben nascoste all'interno dell'abitazione. Oltre allo stupefacente, in casa lo spacciatore aveva anche tutto il necessario per confezionare le dosi, oltre a 4mila euro in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento dell'attività illecita di spaccio. L'uomo, ritenuto punto focale di una florida rete di spaccio locale, è stato arrestato dai militari, a disposizione del magistrato per il processo per direttissima previsto per questa mattina.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

  • Una coltivazione di cannabis individuata dall'elicottero a Sant'Erasmo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento