MestreToday

La macchina "spara" un pistone, operaio colpito alla testa: portato in ospedale

Intervento dei vigili del fuoco e dell'ambulanza a Campalto mercoledì mattina per soccorrere un lavoratore impegnato in zona via Gobbi. Sul posto anche polizia e ispettori dello Spisal

Foto dei vigili del fuoco

Preoccupazione nella tarda mattinata di mercoledì: un operaio al lavoro all'interno di un cantiere viene colpito alla testa da un pistone "sparato" da un macchinario. È successo in via Gobbi, zona Campalto, verso mezzogiorno. In seguito al colpo l'uomo potrebbe essere caduto in basso, all'interno di una scavatura, procurandosi ulteriori traumi.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subito sul posto si sono precipitati i mezzi di soccorso del 118, impegnati con l'ausilio dei vigili del fuoco del nucleo Saf (Speleo Alpino Fluviale) a recuperare lo sventurato per sottoporlo alle cure necessarie. L'operaio avrebbe riportato traumi pesanti ed è stato trasportato all'ospedale dell'Angelo a sirene spiegate. Si trova in sala operatoria, in condizioni gravi. Andrà in Rianimazione. Al momento dell'incidente era intento a manovrare una spruzzatrice di cemento impiegata nei lavori di costruzione del sottopasso. A un certo punto, per cause ancora da chiarire, è stato colpito e ferito da un pezzo staccatosi dalla pistola erogatrice. È stato soccorso e stabilizzato sul posto dal personale del suem 118 per poi essere issato su una barella al piano stradale: lì è stato caricato su un’ambulanza e trasportato in ospedale.

Il punto del cantiere a una ventina di metri dalla pizzeria Albachiara. In corrispondenza dell'area da lavoro è stato istituito un senso unico alternato per permettere l'intervento dei mezzi di soccorso. Nel cantiere sono intervenuti in un secondo momento anche gli ispettori dello Spisal dell'Ulss 3 Serenissima, cui spetterà il compito di far luce sulla dinamica dell'incidente. Lo scoppio si sarebbe verificato in un'area transennata, in corrispondenza di una buca del diametro di una decina di metri. Immediato l'allame lanciato da chi si è accorto di ciò che era appena accaduto. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora e mezza.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I benefici della cyclette, un attrezzo per tornare in forma in poco tempo

  • Il bar di Venezia che riapre con tutti gli impianti a prova di acqua alta

  • Cocaina e 70mila euro in casa: un altro arresto a Chioggia

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

Torna su
VeneziaToday è in caricamento