MestreToday

Ordigno nel tunnel del tram sotto la stazione di Mestre, giovedì bomba-day

Il residuato della seconda guerra mondiale con 120 chili di tritolo potrebbe essere fatto brillare sul posto il 31 gennaio. Le operazioni dureranno circa un'ora. Stop al traffico ferroviario

La bomba trovata nel tunnel del tram in costruzione

E' rimasta sotto il binario 6 e 7 della stazione di Mestre per quasi settant'anni. Ora, però, quell'ordigno micidiale della seconda guerra mondiale con 120 chili di tritolo dovrà andarsene. Troppo pericoloso che rimanga sotto le centinaia di pendolari che ogni giorno scendono e salgono dai treni. A sei metri di profondità. Con ogni probabilità il giorno previsto per il "bomba day" sarà giovedì prossimo, ma l'ufficialità arriverà solo dopo una riunione a Ca' Corner, sede della Prefettura, convocata per mercoledì.

Naturalmente, visto il punto in cui è stato trovato l'ordigno (all'interno del tunnel in costruzione per il tram), la situazione è molto delicata. Gli artificieri del Genio militare di Udine venerdì scorso hanno messo in sicurezza l'area del cantiere, spostando il residuato bellico a lato della galleria in costruzione e collocandolo in un apposito contenitore. Con ogni probabilità il despolettamento avverrà sul posto. Anche se tutto rimane in forse finché le autorità competenti non raggiungeranno un accordo sul da farsi. La bomba potrebbe anche essere asportata e fatta brillare in un luogo sicuro, come a Giare di Mira o in zona Caposile.

Le operazioni, che dovrebbero durare circa un'ora, determineranno lo stop al traffico ferroviario per tutto il tempo necessario e la "cinturazione" dell'area. Si tratterà quindi di una giornata molto difficile per chi dovrà viaggiare in treno. Tutta l'attività verrà coordinata dalla Prefettura di concerto con la questura, i carabinieri e la protezione civile. Anche se si fa largo l'ipotesi di entrare in azione di notte, causando quindi i minori disagi possibili. Intanto già da lunedì il cantiere di costruzione del sottopasso potrà riprendere normalmente i lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento