MestreToday

Litigio per le figlie, botte tra due mamme

Il diverbio è partito da una chat di gruppo. Poi le donne si sono viste di persona, alla Bissuola

Foto d'archivio

Due donne sarebbero venute alle mani, nel pomeriggio di ieri, a causa di un diverbio nato su una chat di gruppo WhatsApp. A scatenare il litigio - riportano i quotidiani locali - sarebbe stato il comportamento delle rispettive figlie, che frequentano una scuola materna a Mestre: una delle due bambine sarebbe stata picchiata dall'altra e l'ha riferito alla mamma, la quale avrebbe quindi chiesto spiegazioni alla madre della presunta "bulletta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Botte tra mamme

Dai messaggi virtuali le due mamme, entrambi trentenni, sarebbero passate ai fatti. Si sono incontrate di persona in via Sforza, in zona Bissuola, vicino alla scuola frequentata dalle figlie. Dopo le accuse reciproche sono partite le botte: schiaffi e calci, tanto che altre persone nelle vicinanze hanno chiesto l'intervento della polizia. Sul posto è arrivata una volante, ma a quel punto una delle due si era allontanata. L'altra ha riferito la sua versione dei fatti ai poliziotti e poi è andata al pronto soccorso per farsi visitare, ma non avrebbe riportato conseguenze serie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri stabili, ma continuano i decessi: i dati aggiornati sul Covid-19

Torna su
VeneziaToday è in caricamento