MestreToday

Scorge 2 ladri mentre sta fumando in terrazza e li mette in fuga. La polizia completa l'opera

È successo nella serata di domenica. I due delinquenti, di nazionalità albanese, si erano resi protagonisti di un altro colpo poco prima, sempre al quartiere Bissuola di Mestre

Il primo furto va a segno, il secondo, invece, finisce in manette. Non è finita come si sarebbero aspettati la serata di domenica per due ladri di nazionalità albanese che hanno scelto i residenti del quartiere Bissuola come proprie vittime. Per loro sfortuna un cittadino li ha sorpresi mentre stava fumando una sigaretta nel terrazzo di casa: quei due ragazzi, uno che si guardava intorno con fare furtivo e l'altro arrampicato su un albero, non potevano che essere dei topo d'appartamento in azione.

Delinquenti in fuga

L'uomo, vista la scena, ha subito cominciato ad urlare, per attirare l'attenzione e far desistere dal proprio intento i due malviventi, al contempo ha lanciato l'allarme alla sala operativa del 113. I due ragazzi, scoperti, non hanno potuto fare altro che far perdere le proprie tracce, allontanandosi a piedi. La descrizione precisa fornita dal testimone, però, ha permesso agli agenti delle volanti di identificare subito la coppia di malviventi e di pedinarli, per coglierli alle spalle non appena se ne fosse presentata l'occasione. Dopo essersi accorti di avere "compagnia", uno dei ladri si è sfilato un paio di guanti neri e disfatto di un filo di ferro, lo stesso avrebbe fatto anche il suo compare. A quel punto i poliziotti sono intervenuti, bloccando i malviventi prima che potessere scappare.

L'arresto

Identificati per B.A. di 25 anni e L.A. di 24, sono stati perquisiti e trovati in possesso di 20 euro in contanti e una macchina fotografica, oltre che di un grosso cacciavite a taglio e due accendini con torcia. Per i due sono scattate le manette, e ben presto la loro posizione si è aggravata: un'altra volante è infatti intervenuta per un altro furto in abitazione, nella quale era stata rubata una macchina fotografica in tutto e per tutto identica a quella degli arrestati. L'accusa per il duo di albanesi è quindi quella di furto in abitazione, in continuazione con il consumato furto in concorso.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • Zanzare: i migliori repellenti naturali per allontanarle

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Si tuffa nel Piave: trascinato via dalla corrente scompare un ragazzo veneziano

  • Schianto fra 3 macchine, persone soccorse dal Suem 118 e portate all'ospedale

  • È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

  • Pozzecco e la sconfitta: «Al Taliercio non si può giocare. Andate affanculo: spero di perdere la prossima»

  • Schianto in A27, auto fuori strada finisce in un campo: ferite due veneziane

  • «Addetti alla sicurezza non in regola»: il questore mette i sigilli al King's di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento