MestreToday

Barboni e sbandati in biblioteca, alla Vez ci sono tesserini e controlli

Riunione tra Comune e dirigenti di villa Erizzo. In futuro potrebbero arrivare i tornelli per dissuadere chi non è interessato alla lettura

Prima le tessere magnetiche con nome e cognome. Poi, forse, arriveranno i tornelli. Che la situazione alla Vez, la nuova sede della biblioteca di villa Erizzo a Mestre, sia problematica è sotto gli occhi di tutti. La biblioteca è diventata infatti punto di riferimento anche per alcuni senzatetto della zona. Che disturbano la lettura e lo studio e, come accaduto alcune settimane fa, a volte si picchiano a causa dell'alcol di troppo. Del resto la temperatura gradevole e i bagni a disposizione non possono che fare gola a chi vive all'aperto.

Per trovare una soluzione, come riportano i quotidiani locali, è stata organizzata lunedì una riunione operativa tra rappresentanti del Comune e della biblioteca. La prima contromisura che verrà presa sarà quella di un tesserino magnetico con nome e cognome e fotografia per poter entrare nella biblioteca, mentre si stringeranno le maglie dei controlli della polizia municipale. In futuro, poi, potrebbero essere istituiti anche i tornelli. In modo che la biblioteca torni a diventare sede di cultura e non di bivacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Trovato morto a 38 anni in un ostello a Mestre

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Allarme coronavirus (poi rientrato) per un bambino cinese all'aeroporto di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento