MestreToday

La giovane morta in strada a Mestre: disposta l'autopsia per far luce sul suo decesso

Il magistrato ha chiesto l'esame autoptico dopo la fine prematura di I.S., 21enne mestrina, dopo la possibile assunzione di eroina. Con lei venerdì mattina si trovava il compagno

Una morte che continua ad avere una vasta eco a Mestre: I.S., 21enne, ha perso la vita nella prima mattinata di venerdì a causa con ogni probabilità dell'assunzione di eroina. Gli accertamenti sono ancora in corso per stabilire l'effettiva causa del decesso ma dopo le dichiarazioni del suo fidanzato, che ha lanciato l'allarme e ha chiesto i soccorsi in via Vespucci, sarebbero univoche sul punto. Il magistrato titolare delle indagini, Giorgio Gava, ha disposto l'autopsia sul corpo della giovane. 

Insistono però diversi punti di domanda sulla vicenda: in primis quale fosse la "qualità" del presunto stupefacente assunto dalla vittima. Con quale sostanza era stato tagliato? In secondo luogo, attraverso l'esame autoptico, gli inquirenti cercheranno di stabilire la quantità della droga potenzialmente risultata fatale, anche in virtù della corporatura piuttosto esile della vittima. Servirà capire se ci si trovi di fronte a un caso di overdose o meno.

Gli accertamenti sono affidati agli agenti del commissariato di Mestre, giunti sul posto dopo i sanitari del 118. Purtroppo i tentativi dei medici di salvare la vita alla 21enne sono risultati vani: in tanti i passanti che hanno assistito al massaggio cardiaco sperando in un lieto fine che non c'è stato. La giovane abitava a Mestre e da pochi anni prima aveva frequentato il liceo Artistico Peggy Guggenheim, dopodiché si era specializzata attraverso dei corsi professionalizzanti in un istituto specializzato in estetica e aconciatura Botticelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • I benefici della cyclette, un attrezzo per tornare in forma in poco tempo

  • Il bar di Venezia che riapre con tutti gli impianti a prova di acqua alta

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

  • Cardiologie aperte: screening e visite gratuite all'ospedale di Mirano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento