MestreToday

Al parco con un documento falso: arrestato, condannato e rilasciato

Nei guai un uomo già colpito da daspo urbano il giorno precedente al parco di villa Querini

Gli agenti erano tornati al parco di villa Querini per verificare che i cinque uomini colpiti da daspo urbano perchè sorpresi ubriachi giovedì pomeriggio non fossero tornati. Uno di loro, infatti, non aveva rispettato il provvedimento. E' un 37enne romeno che venerdì pomeriggio è caduto di nuovo nella rete della polizia municipale. 

L'uomo, identificato dagli agenti, ha mostrato loro un documento che è sembrato subito falso. Uno specialista del laboratorio falsi documentali della polizia locale ha accertato lo stato di alterazione del documento: l’uomo è stato quindi arrestato e trasferito nella camera di sicurezza, dove ha trascorso la notte. Sabato mattina, al processo per direttissima, il giudice lo ha condannato a un anno di reclusione applicando la sospensione condizionale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento