MestreToday

Caos in hotel: turista scarica un estintore addosso alla polizia e si barrica in cucina

L'uomo, un 40enne, nella notte dopo una lite con la compagna ha fatto scattare l'allarme antincendio e tutti gli ospiti sono usciti in strada

Litigava con la compagna, faceva un po' troppo rumore e alla richiesta del personale non si calmava. E' dovuta intervenire la polizia la scorsa notte in un albergo di Mestre per tranquillizzare un turista che ha dato in escandescenza. L'uomo ha anche scaricato un estintore addosso agli agenti, che alla fine lo hanno arrestato. Il protagonista della serata di follia è un 40enne inglese, in vacanza a Venezia con la compagna. 

Il caos è scoppiato verso le due del mattino all'hotel Centrale di piazza Donatori di Sangue. La coppia alloggiava nella struttura ed è stata sentita discutere. Una guardia giurata della Civis, chiamata in aiuto, ha lanciato l'allarme al 113 che ha mandato sul posto una volante. La situazione sembrava essere tornata alla normalità ma qualche minuto dopo la polizia ha dovuto chiamare i rinforzi in quanto il 40enne aveva fatto scattare l'allarme antincendio e aveva scaricato un estintore in faccia a due agenti (che se la sono cavata con prognosi di 8 giorni). 

In ultimo, il turista si è barricato nella cucina dell'albergo ed è stato arrestato. Nel frattempo, gli altri ospiti della struttura sono stati svegliati dall'allarme e sono usciti in strada, temendo che ci fosse un incendio. Questa mattina il 40enne è stato condannato a un anno di reclusione con pena sospesa e rimesso in libertà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale drammatico a San Donà: morti tre ragazzi

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Scontro a Stigliano di Santa Maria di Sala, morta una ragazza

  • Schianto tra un’auto e un camion, morto un 21enne

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento