MestreToday

La cocaina nascosta nella cassetta postale, arrestato spacciatore 20enne

La polizia ha fermato un giovane pusher di Mestre dopo lunghi appostamenti

Usciva di casa, saliva ogni volta in un'auto diversa, si intratteneva pochi minuti e poi rientrava. Così, continuamente, tutto il giorno dalle prime ore del mattino fino a sera. I poliziotti del commissariato di Mestre lo hanno osservato a lungo, per alcuni giorni. Il sospetto era che E.H., 20enne di nazionalità albanese, fosse uno spacciatore. E quel sospetto, dopo un blitz nel suo appartamento, si è trasformato in una certezza. 

Gli agenti giovedì pomeriggio, dopo lunghi appostamenti, hanno deciso di entrare. Poche le dosi di cocaina trovate nell'abitazione, insieme a circa 3mila euro in contanti. Gli investigatori, durante la perquisizione, sospettavano che la droga fosse nascosta da qualche altra parte. E, infatti, controllando in maniera più approfondita, l'hanno trovata all'interno della cassetta postale all'ingresso del condominio. Cinquanta dosi di cocaina, tutte già confezionate e pronte per essere vendute. Il 20enne è stato quindi arrestato e accompagnato in carcere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento