MestreToday

Chiama la polizia per una lite col compagno, ma in casa nascondeva cocaina: arrestata

In manette una donna in via Gazzera Alta. A insospettire gli agenti un pezzo di cellophane sul pavimento

Ha chiamato la polizia dopo aver avuto un'accesa discussione con il compagno. Quando gli agenti sono entrati in casa, però, lei si è mostrata nervosa, come se volesse nascondere qualcosa. Il suo atteggiamento troppo sbrigativo ha insospettito la polizia che ha approfondito il controllo e ha trovato, nell'appartamento in via Gazzera Alta a Mestre, un etto di cocaina. 

A dare il via alla perquisizione, un pezzo di cellophane rimasto sul pavimento, tagliato a forma circolare, tipicamente utilizzato per il confezionamento della droga. Alcune delle dosi di cocaina erano già confezionate e in casa c'erano anche un bilancino elettronico, vari telefoni cellulari e la somma in contanti di circa 1.600 euro, immediatamente posti sotto sequestro.

La donna, di origini colombiane, capendo che sarebbe stata arrestata ha cercato di fuggire sferrando calci e pugni agli agenti che l'hanno bloccata e accompagnata nel carcere femminile della Giudecca, dove si trova in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto fissata per martedì mattina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • un genio....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Incidenti stradali

    Auto nel fiume, i sommozzatori la recuperano e ne trovano un'altra. Un ferito

  • Sport

    L'Ascoli ricaccia il Venezia nell'incubo playout: fatale il rigore trasformato da Ardemagni

  • Attualità

    Meteo: previsto un picco di acqua alta di 105 centimetri

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e tram sul ponte della Libertà, traffico bloccato a piazzale Roma

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Attenzione all'esodo di Pasqua: le previsioni del traffico in autostrada

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

  • Si sente male in piscina, 19enne muore in ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento