MestreToday

Sta per essere arrestato, fugge di corsa inseguito della polizia: bloccato

Le manette sono scattate sabato per un 24enne originario di Napoli evaso dagli arresti domiciliari. Su di lui pendeva un mandato di cattura

Sabato pomeriggio sono scattate le manette per un 24enne originario di Napoli, evaso dagli arresti domiciliari, su cui pendeva un mandato di cattura. 
Alle 14 circa, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio, la polizia di Stato si è imbattuta in un gruppetto di ragazzi seduti nelle panchine del parco giochi di via Torre Belfredo. Insospettiti dalla presenza dei tre, tutti italiani, all’interno del giardinetto, i poliziotti si sono avvicinati e hanno proceduto a un controllo.

L'azione

Dagli accertamenti è risultato che su uno dei tre ragazzi, quello che appariva più nervoso, pendeva un provvedimento di sospensione della misura degli arresti domiciliari per violazione della stessa e un conseguente ordine di carcerazione. Il ragazzo intuendo che di lì a poco sarebbe stato arrestato e approfittando del momento in cui gli agenti stavano controllando al terminale la sua identità e quella degli altri, se l’è data subito a gambe. È partito, così, l’inseguimento. Gli agenti lo hanno rincorso fino a via Spalti e lì lo hanno bloccato e tratto in arresto. Il giovane durante la fuga si è procurato un taglio alla mano e quindi dopo le cure è stato accompagnato in carcere. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Torna su
VeneziaToday è in caricamento