MestreToday

L'anziano prima viene abbracciato, poi viene derubato: ennesimo colpo a Mestre

Il raggiro martedì in viale San Marco: vittima un ottantenne che si è visto alleggerire del portafoglio da una donna scesa da un'auto di grossa cilindrata. Sul posto la polizia

Continuano a imperversare, del resto le loro razzie durano pochi istanti e sono davvero difficili da bloccare in flagranza di reato. Ne sa qualcosa un anziano di 80 anni che martedì stava camminando in viale San Marco a Mestre: per sua sfortuna è finito nel mirino di una batteria di truffatori che non ha esitato un attimo a entrare in azione. A un certo punto una donna è scesa da un'auto di grossa cilindrata e si è diretta senza esitazione verso la sua futura vittima. E' scattato un abbraccio amichevole, come se la malvivente avesse conosciuto da sempre l'anziano.

Abbraccio e furto

E' stato in quel momento che la delinquente, senza farsi scoprire, ha allungato la mano e si è impossessata del portafoglio dell'uomo. Ottenuto ciò che voleva ha fatto dietrofront ed ha raggiunto di corsa l'auto, al cui volante c'era con ogni probabilità un complice. Dopo pochi secondi i truffatori erano già spariti dall'orizzonte, mentre l'ottantenne ha chiesto aiuto alla polizia. Agli uomini in divisa il derubato si è presentato piuttosto scosso: per fortuna nel portafogli non aveva molti soldi, ma ha perso inevitabilmente tutti i documenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

Torna su
VeneziaToday è in caricamento