MestreToday

Paura del dottore addio: prove di coraggio e conoscenza per duecento piccoli all'Angelo

Superare il timore dei camici bianchi, dei reparti e dei ricoveri. Capire meglio il nostro corpo, cosa succede se ci si ammala e l'importanza delle cure: giovani in prima linea all'ospedale

Duecento bambini alla conquista dell’ospedale di Mestre: un piccolo esercito di giovanissimi “utenti” è entrato a più riprese, nelle scorse settimane, dentro gli spazi dell’Angelo, per scoprirne l’importanza e per vincere la paura che normalmente accompagna l’ingresso in un ospedale. “Più conosci e meno hai paura”, il ciclo di incontri che ha portato all’Angelo gli alunni di alcuni istituti elementari: quattro classi quinte della Scuola primaria Tiziano Vecellio, due della scuola Giacomo Leopardi, e due quinte della Scuola Lombardo Radice.

Superare la paura

Nei quattro incontri già svolti tra febbraio e aprile, i piccoli utenti hanno incontrato, all’Angelo e nell’attiguo Auditorium del Padiglione Rama, numerosi medici specialisti dell'ospedale coinvolti nel progetto, che hanno condotto gli incontri con gli alunni, coadiuvati dalle insegnanti delle classi. I bambini hanno quindi imparato a prevenire la paura di un ricovero ospedaliero, ma non solo: con l’aiuto di medici esperti che li hanno accompagnati, hanno potuto integrare quanto già appreso a scuola sul corpo umano, hanno imparato a capire cosa succede quando ci ammaliamo, hanno scoperto come un'alimentazione e stili di vita corretti possano aiutare il corretto funzionamento del sistema-corpo umano.

Primo soccorso

Hanno anche appreso i primi importantissimi rudimenti dei metodi salva-vita: “Sono certo che avete imparato – ha sottolineato incontrandoli il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima, Giuseppe Dal Ben – che un ospedale è un luogo di sofferenza, ma è soprattutto un luogo in cui si fanno cose grandi, speciali e appassionanti per vincere la sofferenza e per curare le persone. È un luogo che possiamo evitare se stiamo bene, ma anche un luogo che ci accoglie, se siamo malati, un luogo dove si può davvero ritrovare la salute, anche quando si sta molto male”.

Salute e sicurezza

Il ciclo “Più conosci e meno hai paura” si è concluso giovedì alle 18, con il quinto incontro organizzato al padiglione Rama: erano presenti, oltre ai bambini che hanno partecipato al progetto, i medici che li hanno accompagnati nel percorso, gli insegnanti e i genitori, oltre alla direzione dell’Ulss 3 Serenissima: a questi nuovi amici i piccoli utenti delle scuole mestrine hanno così inteso restituire l’esperienza della loro “conquista” dell’Ospedale, che a loro volta porteranno in famiglia e negli Istituti di provenienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

Torna su
VeneziaToday è in caricamento