MestreToday

Violento in arresto, aggrediva i passanti nel sottopasso della stazione

È stato bloccato lunedì pomeriggio dalla polfer a Mestre. Già condannato poco tempo fa, l'espulsione non era riuscita per motivi burocratici

È stata una passante ad allertare la polizia, segnalando che all'esterno del sottopasso pedonale della stazione di Mestre c'era un giovane che aggrediva la gente con una griglia di metallo in mano. Le pattuglie sono arrivate sul posto e alla vista degli agenti il ragazzo non ha esitato ad affrontare anche loro. Alla fine è stato bloccato e portato negli uffici della polfer, ma anche lì ha continuato ad agitarsi, danneggiando gli arredi, cercando di colpire i poliziotti e dandosi a gesti di autolesionismo. Tanto che è stato necessario l'intervento di una ulteriore volante della questura.

Nel corso dell’intervento gli agenti sono stati avvicinati da alcuni passanti che hanno spiegato di essere stati vittime del comportamento aggressivo del ragazzo. Si tratta dello stesso diciottenne tunisino già arrestato nelle scorse settimane e destinatario di provvedimento di espulsione, ma mai effettivamente espatriato per inghippi burocratici. È stato arrestato e condannato per direttissima a 10 mesi di carcere per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, lesioni e minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

Torna su
VeneziaToday è in caricamento