MestreToday

Violento in arresto, aggrediva i passanti nel sottopasso della stazione

È stato bloccato lunedì pomeriggio dalla polfer a Mestre. Già condannato poco tempo fa, l'espulsione non era riuscita per motivi burocratici

È stata una passante ad allertare la polizia, segnalando che all'esterno del sottopasso pedonale della stazione di Mestre c'era un giovane che aggrediva la gente con una griglia di metallo in mano. Le pattuglie sono arrivate sul posto e alla vista degli agenti il ragazzo non ha esitato ad affrontare anche loro. Alla fine è stato bloccato e portato negli uffici della polfer, ma anche lì ha continuato ad agitarsi, danneggiando gli arredi, cercando di colpire i poliziotti e dandosi a gesti di autolesionismo. Tanto che è stato necessario l'intervento di una ulteriore volante della questura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’intervento gli agenti sono stati avvicinati da alcuni passanti che hanno spiegato di essere stati vittime del comportamento aggressivo del ragazzo. Si tratta dello stesso diciottenne tunisino già arrestato nelle scorse settimane e destinatario di provvedimento di espulsione, ma mai effettivamente espatriato per inghippi burocratici. È stato arrestato e condannato per direttissima a 10 mesi di carcere per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, lesioni e minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento