MestreToday

Famiglie senza telefono da 2 settimane: «Indennizzo per ogni giornata di disservizio»

Molte famiglie di via Benedetto Croce avrebbero richiesto aiuto ad Adico. Dallo scorso 24 agosto, giorno del nubifragio, avrebbero la linea telefonica fuori uso

Via Benedetto Croce

All’inizio sembrava un guasto facilmente riparabile, dovuto con ogni probabilità al nubifragio notturno. Eppure da sabato 24 agosto, per molte famiglie residenti nel condominio Vivarini di via Benedetto Croce a Mestre, la situazione non sarebbe cambiata di una virgola: la linea telefonica fissa non dà segnali di vita. Qual è il problema? Si chiedono gli inquilini, molti dei quali anziani, di fronte a un evento che si sta protraendo ormai da due settimane.

Risposte insoddifsfacenti

Le risposte, allo stato attuale, sarebbero caotiche e insoddisfacenti. Ecco perché alcuni inquilini hanno deciso di rivolgersi all’Adico, associazione difesa consumatori, allo scopo di farsi assistere e di ripristinare una volta per tutte la linea, in riferimento a un guasto che sta creando grandi disagi anche a chi utilizza una linea internet. “Siamo stati contattati da alcuni inquilini - conferma Carlo Garofolini, presidente dell’associazione - che da diversi giorni ci segnalano il disservizio. Siccome la scorsa settimana una impresa è intervenuta per individuare il guasto e risolverlo, abbiamo deciso di attendere prima di metterci in moto. Oggi abbiamo saputo che gli operai hanno comunicato delle tempistiche tanto imprecise quanto sconfortanti: la linea verrà ripristinata entro settembre. Di fronte a questa comunicazione non possiamo che intervenire in modo deciso».

«Pronti a chiedere indennizzo giornaliero»

Di sicuro, come spiegano da Adico, il disagio avrebbe colpito le famiglie che vivono nel condominio Vivarini. Chi ha la fibra pare possa continuare a navigare su internet, gli altri no. Fra le persone anziane che vivono nel condominio, poi, c’è chi ha il telefono fisso come unico mezzo per comunicare. È anche probabile che il guaio riguardi pure altre zone che ruotano attorno a viale Don Sturzo. «Chiunque stia vivendo lo stesso disagio - conclude Garofolini - può rivolgersi a noi. Fermo restando che chiederemo l’immediato ripristino della linea, procederemo poi con la richiesta di indennizzo giornaliero, così come prevista dalla normativa».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

  • Lite tra un turista e un gondoliere, il video diventa virale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento