MestreToday

Un 42enne rintracciato e portato in carcere per spaccio di droga

Lo hanno bloccato i carabinieri a Mestre. È ritenuto responsabile di numerosi episodi legati al traffico di stupefacenti

Nella serata di ieri, i carabinieri hanno individuato e arrestato un pluripregiudicato colpito da ordine di carcerazione. L'uomo, il 42enne Luigi Astro, originario di Napoli ma residente da tempo a Mestre, si era reso responsabile, tra il 2016 ed il 2017, di diverse attività di spaccio di droga nella zona di Mestre.

Astro era stato fermato nel febbraio 2017 alla guida della sua auto assieme alla moglie e al filgio. I coniugi erano stati perquisiti e trovati in possesso di quasi 150 grammi di cocaina e oltre due chili di hashish. Nella successiva perquisizione in abitazione erano stati trovati anche degli oggetti provenienti da furti e attrezzatura per forzare i dispositivi antitaccheggio.

Ora, in seguito al processo con rito abbreviato, il 42enne deve scontare una pena di quattro anni e dieci mesi di reclusione, oltre a una multa di 2mila euro. L'uomo è stato fermato nel corso dei controlli degli uomini dell'Arma, che in questi giorni di feste hanno intensificato i servizi per prevenire soprattutto reati come i furti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

  • Se si avvicina alla ex arriva la polizia: primo braccialetto elettronico per stalking a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento