MestreToday

Rapina in banca alla Gazzera: presi i rapinatori trasfertisti in tutta Italia

La squadra mobile ha arrestato i due autori del colpo del 30 ottobre alla Bcc di Marcon di via Gazzera Alta

I due usavano sempre lo stesso travestimento

Parrucche, occhiali da vista, cappelli e uno di loro indossava persino un tutore al braccio. Partivano da Palermo, la città in cui sono nati, e giravano tutta Italia a caccia degli obiettivi. Soprattutto banche. E il 30 ottobre avevano colpito anche a Mestre. Intorno alle 15 erano entrati nella filiale della Banca di Credito Cooperativo di Marcon in via Gazzera Alta e, armati di taglierino, si erano fatti consegnare 80mila euro in contanti. Denaro prelevato dalla cassa che in quel momento era aperta. A distanza di poco più di un mese la squadra mobile di Venezia ha arrestato i due autori del colpo. Si tratta di due «trasfertisti» palermitani di 39 e 50 anni. 

Fermati prima del colpo

La coppia è stata fermata venerdì scorso in provincia di Alessandria, mentre tentava un'altra rapina. Uno dei tanti colpi che i due progettavano di mettere a segno, visto che nelle due settimane in cui gli agenti li hanno seguiti, avrebbero effettuato tantissimi sopralluoghi in diverse città d'Italia. Gli investigatori sono partiti dalla rapina alla Gazzera e hanno trovato un collegamento con un colpo simile che era stato tentato il 19 ottobre a Carpi, in provincia di Modena. La squadra mobile del luogo aveva recuperato un frammento dell'auto utilizzata dai rapinatori, un veicolo noleggiato a Palermo che gli agenti veneziani sono riusciti a intercettare a Mestre grazie alle telecamere. Da qui sono risaliti al numero di targa e alla coppia di banditi, che è stata tenuta d'occhio per poco più di 15 giorni. 

Il travestimento

Venerdì scorso, nel primo pomeriggio, poco prima che il 39enne e il 50enne entrassero in azione la polizia li ha fermati fuori da un istituto di credito in provincia di Alessandria. Entrambi pluripregiudicati, sono stati arrestati. Il materiale che utilizzavano per travestirsi e rendersi irriconoscibili, insieme ai due taglierini usati come minaccia, è stato sequestrato.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Un buon avvocato pagato con il denaro delle rapine e non fanno che pochi mesi

    • probabile, così il denaro passa da ladro illegale a ladro legalizzato...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Discariche abusive, ancora 4 bonifiche per uscire dall'infrazione Ue: ora tocca a Salzano

  • Cultura

    Carnevale, si parte: luci, musica ed effetti speciali in Rio di Cannaregio

  • Mestre

    Nuovi alloggi per gli studenti di Ca' Foscari accanto alla Hybrid Tower | VIDEO

  • Cronaca

    Perseguita la ex per mesi, arrestato

I più letti della settimana

  • Incendio in appartamento a Venezia, morta una donna

  • Soldi addebitati dal conto corrente: boom di segnalazioni per la nuova truffa

  • Cardiologie aperte, visite gratuite negli ospedali veneziani

  • Incidente mortale in autostrada, 4 auto coinvolte: morta una donna

  • Tre quintali di prodotti ittici sequestrati e sporcizia: sospeso ristorante a Venezia

  • Ritrovata legata ad un palo la bici rubata di Fausto Coppi: i ladri la riportano a Villa Farsetti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento